TERMOMETRI – VERNICI IRREVERSIBILI

Sono state sviluppate una ampia gamma di vernici che cambiano di colore a determinate temperature il colore cambiato rimane fisso mostrando la zona di esposizione al calore.

Con le vernici si può evidenziare la temperatura di larghe superfici, di oggetti in movimento, di particolari non accessibili direttamente, e monitorare in maniera permanente eventuali surriscaldamenti o perdite negli isolamenti termici.

Sono disponibili 18 modelli di vernici per misure di temperature da 80 a 1250°C.

Tutte le vernici hanno un cambiamento di colore che è in funzione oltre che alla temperatura anche al tempo, virano di colore con la permanenza di un certo tempo ad una determinata temperatura.

Esiste una temperatura di innesco al di sotto della quale non si ha nessun cambiamento di colore.

Sono disponibili le tabelle tempo/temperatura per ogni vernice.

Le vernici termosensibili sono di due tipi:

Tipo a Singolo Rilevamento

Hanno un unico cambiamento di colore ad una precisa temperatura.

Usate per monitorare il surriscaldamento dei dischi freno, resistenze, componenti in movimento, controllo in permanente negli isolamenti termici degli impianti chimici e petrolchimici.

Tipo a Multirilevamento

Hanno una serie di cambiamenti di colore in sequenza a diverse temperature.

Forniscono una mappa delle zone più o meno calde della superficie dove sono state applicate.

Queste vernici mantengono bene la loro adesione alle superfici anche ad altissime temperature emesse dalle turbine a gas oppure dai motori jet aeronautici.

Usate anche per le temperature dei forni, resistenze, organi in movimento ecc.

Queste vernici sono resistenti agli agenti chimici e mostrano un chiaro e brillante cambiamento di colore.

Sono inoltre resistenti al vapore, all’acqua e non necessitano di additivi chimici.

Si applicano a spruzzo oppure a pennello.

La precisione è di +/-5%.